Ultima fermata a Brooklyn

20 maggio - ore 21:00 Conservatorio Giuseppe Verdi

Giampaolo Casati, tromba
Emanuele Cisi, sassofono
Pino Russo, chitarra
Alessandro Cisarò, pianoforte
Furio Di Castri, contrabbasso
Enzo Zirilli, batteria

Il romanzo Last Exit to Brooklyn di Hubert Selby jr., pubblicato nel 1964, fu un pugno nello stomaco all’imperante morale perbenista americana di quegli anni. Scritto con un linguaggio vicino allo “slang”, con profusione di turpiloquio e sintassi onomatopeica, è una spietata visione della società degli emarginati nella New York di fine anni ’50. Il jazz spicca come uno degli elementi cardine di questa inquietante e innovativa opera letteraria.
Sul palco, per restituire il suono e l’immaginario di questo libro, alcuni dei docenti del Dipartimento di Jazz del Conservatorio, musicisti affermati sulla scena internazionale, affiancati al pianoforte da un valoroso studente, daranno corpo ai suoni e ai ritmi evocati dal libro.
Alla fine del concerto, sotto il porticato di piazza Bodoni, un quartetto di studenti del Conservatorio (Vittorio Vicari, Simone Faedda, Dario Scopesi, Antonio Stizzoli) proseguirà il filo “narrativo-musicale” accompagnando il pubblico verso la Torino Jazz Night.

Produzione originale Narrazioni Jazz e Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
Prima assoluta

Nell’ambito di Torino Jazz Night / Oltre i confini della notte

Ingresso gratuito

Dove

Sto caricando la mappa ....