News

  • NARRAZIONI JAZZ: GRANDE PARTECIPAZIONE DIFFUSA IN TUTTA LA CITTÀ

    Con la chiesa di San Filippo Neri affollatissima per il concerto “Altissima Luce” di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura si conclude la prima edizione di Narrazioni jazz. “Nel fine settimana, caratterizzato dallo straordinario rilancio del Salone del Libro, salutiamo il successo di Narrazioni Jazz il nuovo format innovativo voluto dalla città – sottolinea Francesca Leon, assessora alla Cultura della Città di Torino -. Il Festival mostra come si possano coniugare la qualità della proposta culturale con il rilancio della produzione delle realtà territoriali e la diffusione della musica in tutti i quartieri della città”. “Grazie a Narrazioni Jazz, il pubblico ha potuto scoprire un nuovo ventaglio di straordinari spettacoli, in esclusiva o in prima assoluta, sul rapporto tra jazz, parola, racconto e altre arti che, credo, non ha eguali in nessun altro festival italiano”, afferma Stefano Zenni, direttore Artistico della rassegna. Tutta la città si è fatta coinvolgere dalla ‘quattrogiorni’ di jazz diffuso. Sold out per gli spettacoli di sabato 20 e domenica 21 maggio al Teatro Regio, al Conservatorio, all’Auditorium Intesa Sanpaolo e a San Filippo Neri. Tra i momenti più emozionanti del festival segnaliamo l’entusiasmo di tutto l’Auditorium del Lingotto per il concerto di Dee Dee Bridgewater, la commozione del pubblico presente in sala per la performance di Napoleon Maddox al Piccolo Regio e  l’attenzione degli spettatori per la raffinatezza del connubio fra  la musica di Enrico Rava e Geri Allen e le letture di Anna Bonaiuto. Le parole si sono sposate perfettamente alla musica anche nella produzione originale voluta fortemente dal Festival ‘Boris Vian il poeta sincopato’ e nel progetto ‘Short-Cuts in jazz’. La programmazione, diversa rispetto agli altri festival jazz, è stata particolarmente apprezzata dal pubblico che ha risposto positivamente alla nuova sfida fatta di scelte artistiche di elevata qualità, originalità e ricerca, evidenziata dalle produzioni originali ed esclusive presenti in cartellone. Grandissimo successo anche per ‘Jazz per la Città 2017’, vivace laboratorio culturale che ha coinvolto il ricco tessuto artistico protagonista della vita jazzistica torinese e ‘Torino Jazz Night/Oltre i confini della notte’ che, per l’intera serata di sabato 20 maggio, ha portato musica e letteratura nelle piazze, per le strade, nelle sale da concerto e nei locali.

  • 21 maggio: ALTISSIMA LUCE

    Il gran finale di Narrazioni Jazz è domenica sera alle 21:00 nella Chiesa di San Filippo Neri. In questo importante luogo di culto viene proposto da Paolo Fresu e Daniele Bonaventura il Laudario di Cortona, testimonianza unica di musica sacra e primo documento noto di volgare italiano posto in musica, nella loro personale rivisitazione in chiave jazzistica. Insieme a loro Marco Bardoscia, Michele Rabbia, il gruppo vocale Armoniosoincanso e l'Orchestra da Camera di Perugia. Ingresso gratuito

  • 21 maggio: FABRIZIO PUGLISI “GUANTANAMO”

    Ultimo appuntamento al Piccolo Regio di Piazza Castello alle 17:30 in compagnia del sestetto Guantanamo guidato dal pianista Fabrizio Puglisi. Un incontro tra il jazz contemporaneo e cubop a base di ritmi cubani e poliritmie africane il cui risultato finale è un sound che fonde tradizione e modernità in un viaggio musicale con destinazione Guantanamo. Posti numerati € 5,00

  • 21 maggio: SHORT-CUTS IN JAZZ

    L'appuntamento pomeridiano delle 15:30 nella location più moderna della città: l'Auditorium grattacielo Intesa Sanpaolo. Il jazz si racconta grazie alle musiche dei Malkuth che si intrecciano alla scrittura ritmica e affilata di Vitaliano Trevisan. INGRESSI ESAURITI

  • 20 maggio: Antonio Faraò Trio

    Continuano gli appuntamenti jazz al Piccolo Regio di Torino che, alle 22:00 ospiterà Antonio Faraò, musicista completo e pianista virtuoso, vanto italiano nel panorama jazzistico internazionale che mescola, per mezzo del suo personalissimo stile, la cultura afroamericana a quella europea. Ingresso gratuito

  • 20 maggio: ULTIMA FERMATA A BROOKLYN

    Continuano gli appuntamenti serali all'insegna della musica jazz. Sul palco del Conservatorio Giuseppe Verdi alle 21:00 i docenti del Conservatorio portano il pubblico in viaggio nella New York degli anni '50 del romanzo Last Exit to Brooklyn di Hubert Selby jr. Il jazz spicca come uno degli elementi cardine di questa inquietante e innovativa opera letteraria. Ingresso gratuito

  • 20 maggio: NAPOLEON MADDOX “TWICE THE FIRST TIME”

    Un appuntamento pomeridiano presso il Piccolo Regio alle 17:30 dai contenuti non solo musicali ma anche sociali. Schiavitù e libertà: la doppia storia di Millie-Christine, due gemelle siamesi nate in schiavitù ed emancipatesi grazie alla loro diversità. Napoleon Maddox, beat boxer e rapper, riflette oggi sul ruolo dell’artista afroamericano contemporaneo tra impegno, spettacolo e stereotipi. ... continua

  • 20 maggio: Alabama. Una preghiera di John Coltrane

    Per gli Appuntamenti al Circolo dei lettori alle ore 16:00 conferenza in musica di Luca Bragalini in cui, per mezzo di immagini di repertorio e filmati d'epoca, verrà esaminato il lato più intimo di John Coltrane emerso nella composizione Alabama.

  • 20 maggio: torino jazz night

    Grandi ospiti internazionali, tre percorsi ispirati a classici della letteratura, musica fino all’alba in più di venti location della città: sabato 20 maggio è la notte della Torino Jazz Night, che non lascerà dormire gli amanti del jazz e non solo. Sono oltre trenta i concerti che animeranno il Parco del Valentino, Piazza Vittorio e Vanchiglia in un susseguirsi di note e di energia, dal tardo pomeriggio fino alle prime luci del mattino. Ad accendere la notte arriveranno a Torino alcuni musicisti conosciuti in tutto il mondo: dallo spagnolo Chano Domínguez, star del flamenco-jazz e Grammy Award per il migliore album di Latin Jazz, al contrabbassista Greg Cohen – tra le sue collaborazioni spiccano quelle con Ornette Coleman, John Zorn e Tom Waits –  e il sassofonista Jon Gordon.  Tutti gli appuntamenti nella sezione Torino Jazz Night

  • 19 maggio: STORIE DI JAZZ

    Per iniziare il week end con il ritmo giusto, presso l'Auditorium Giovanni Agnelli alle 21:00, torna a Torino il trombettista Enrico Rava in compagnia della pianista Geri Allen. Questo speciale connubio musicale si arricchisce con la presenza di Anna Bonaiuto che, per mezzo della sua voce espressiva e duttile, dialogherà con i due artisti leggendo estratti della grande letteratura sul jazz. Posti numerati € 12,00/8,00

  • 19 maggio: BORIS VIAN IL POETA SINCOPATO

    Alle 17:30 al Piccolo Regio di Piazza Castello un concerto dedicato alla figura di Boris Vian, artista tout court delle avanguardie storiche del Novecento. Uno spettacolo multiforme: tra jazz, canzoni e poesia in cui viene rievocato il carattere eccentrico di Vian. Per celebrare questo poliedrico mondo dell'artista ci sono Cristina Zavalloni con la sua mirabolante voce teatrale, Pietro Tonolo e Furio Di Castri in qualità di autori ed arrangiatori musicali Posti numerati € 5,00

  • Barriera di Milano in musica!

    Tutte le sere fino al 21 maggio dalle ore 22.00 sul palco dell'Ex Incet vanno in scena i grandi concerti della sezione Note-Book del Salone Internazionale del Libro: De Producers, GoGo Penguin, Bombino, New Quartet e molti altri. Ma per scaldarvi prima di questi eventi non perdetevi "Baltea Sound Station": concerti, djset e lindy hop a cura della Jazz School Torino, a pochi passi dall'Ex Incet, nei laboratori di Via Baltea 3, quartiere Barriera di Milano

  • 17 maggio: INAUGURAZIONE DI NARRAZIONI JAZZ E DEL SALONE DEL LIBRO

    Un'inaugurazione congiunta per due grandi progetti. Il 17 maggio partono Narrazioni Jazz e il Salone Internazionale del Libro di Torino: due eventi legati tra loro in un dialogo tra musica e letteratura. Ore 20.00 Auditorium Giovanni Agnelli, Lingotto Si aprono le danze con lo spettacolo “Jass. Ovvero quando il jazz parlava siciliano”, con Franco Maresco e Stefano Zenni. Insieme a loro, ad eseguire uno straordinario repertorio di classici, tre affermati musicisti, Salvatore Bonafede (piano), Gabriele Mirabassi (clarinetto) e Alessandro Presti (contrabbasso, tromba, trombetta), mentre l'attore Melino Imparato interpreta una selezione di testi scelti per l’occasione. La storia parte da Palermo, città simbolo dell’emigrazione italiana di fine Ottocento, e attraversando l’oceano con un piroscafo Florio, giunge a New Orleans. Qui, esattamente 100 anni fa, viene inciso il primo disco di musica jazz, proprio a nome di un siciliano emigrato negli States, Nick La Rocca.

  • Narrazioni jazz a Radio3

    La programmazione musicale di Radio3 durante il Salone Internazionale del Libro è curata da Narrazioni Jazz: dalle ore 14 alle 18 alcuni gruppi selezionati dal festival saranno ospiti quotidiani dei programmi L'idealista e Fahrenheit all'interno di Spazio Rai, Padigione3, Lingotto Fiere. ... continua

  • 18 maggio: A LOVE, NAKED

    Al Teatro Piccolo Regio di Piazza Castello alle 17:30 due tra i più grandi musicisti afroamericani contemporanei: William Parker e Hamid Drake. Insieme per un’immersione nelle profondità musicali di John Coltrane e del suo capolavoro assoluto, A Love Supreme, nei 50 anni dalla sua scomparsa Posti numerati € 5,00

  • 18 maggio: DEE DEE BRIDGEWATER “MEMPHIS”

    Alle ore 21:00 la grande voce di Dee Dee Bridgewater approda all'Auditorium Giovanni Agnelli di Torino con il suo tocco unico nel repertorio degli standard e la sua audace rivisitazione dei classici del jazz. La Bridgewater in Memphis dà il meglio di sé e della sua trainante espressività musicale grazie anche al suo travolgente timbro vocale. Posti numerati € 12,00/8,00

  • 18-21 maggio: Jazz al cinema

    Dal 19 al 21 maggio la rassegna del Cinema Massimo  propone due tematiche: la prima fa i conti con lo scottante tema della schiavitù e, soprattutto, del faticoso percorso per la sua abolizione e l’emancipazione. La seconda, invece è un omaggio a Boris Vian, alla sua arte e alla tortuosa via che lo ha legato al cinema. Giovedì 18 maggio alle 21.00 approda al Cinema Classico il film documentario Enrico Rava. Note necessarie. Venerdì 19 maggio alle 21.00 al Cinema Teatro Baretti viene proiettato il film concerto "PIANIPARALLELI" di Gianni di Capua.

  • 18 maggio: Le avventure di un jazzista-filosofo

    Per gli appuntamenti al Circolo dei lettori ore 16:00 presentazione-concerto del libro di Arrigo Cappelletti "Le avventure di un jazzista-filosofo". Un dialogo tra il jazzista filosofo e Stefano Zenni, direttore artistico di Narrazioni Jazz, in cui emerge il jazz sotto una prospettiva intelligente, vivace e dotta.

  • posti esauriti per “short-cuts in jazz”

    Comunichiamo che i biglietti per il concerto "Short-Cuts in jazz" di domenica 21 maggio ore 15.30 all'Auditorium grattacielo Intesa Sanpaolo sono esauriti

  • i grandi nomi di narrazioni jazz

    Il 18 maggio ore 21, all’Auditorium Giovanni Agnelli, si esibirà la star della rassegna, Dee Dee Bridgewater, con un concerto dedicato alla tradizione musicale di Memphis e un repertorio tra blues e classici R&B. Tra le produzioni ad hoc per Narrazioni Jazz spicca l’incontro tra Enrico Rava, la pianista Geri Allen e l'attrice Anna Bonaiuto (Auditorium Giovanni Agnelli, Lingotto - 19 maggio, ore 21) in un progetto dove la musica dialogherà con la grande letteratura dedicata al jazz. Domenica 21 maggio la Chiesa di San Filippo Neri accoglierà il grande concerto di Paolo Fresu, "Altissima Luce": una rivisitazione in chiave jazzistica del Laudario di Cortona curata insieme a Daniele di Bonaventura, con l'Orchestra da Camera di Perugia e il gruppo vocale Armoniosoincanto.

  • i concerti al piccolo regio

    Narrazioni Jazz porta al Piccolo Regio di Torino cinque concerti tra cui spiccano produzioni originali, esclusive e progetti raffinati. Si inizia il 18 maggio con "A Love, Naked" che vede sul palco due grandi musicisti afroamericani, William Parker e Hamid Drake, forti di un'intesa decennale, omaggiare il capolavoro di John Coltrane, A Love Supreme. Il 19 maggio la cantante Cristina Zavalloni, giovane stella del jazz vocale, ripercorre il mondo letterario e musicale dello scrittore Boris Vian in uno spettacolo che intreccia musica e poesia. Sabato 20 maggio in esclusiva per Narrazioni Jazz si esibisce il rapper e beat boxer Napoleon Maddox con una formula teatrale che unisce l'improvvisazione recitata, parlata e cantata con l'improvvisazione strumentale, recuperando nel jazz le radici comuni di hip hop e rap. Alle 22 sale sul palco il trio di Antonio Faraò, pianista virtuoso e vanto italiano nel panorama jazzistico internazionale. Ultimo appuntamento domenica 21 maggio con Guantanamo, il sestetto guidato dal pianista Fabrizio Puglisi che recupera la grande tradizione musicale afro-cubana e la sua intensa ritmicità.

  • 10 maggio: narrazioni jazz incontra il torino fringe festival

    Una collaborazione nata per unire la musica e lo spettacolo dal vivo con un evento insolito. Il trio The Bouncing Cats si riunisce al pianoforte della Stazione Porta Nuova per far danzare il pubblico e gli spettatori di passaggio con il loro swing travolgente. Appuntamento alle ore 18.00 nell'atrio della Stazione Porta Nuova!

  • JAZZ PER LA CITTà: 10 PROGETTI

    Il jazz non solo nei teatri ma anche nelle biblioteche, negli ospedali, nelle piazze, nei giardini e sui mezzi pubblici. Questa l'idea del bando Jazz per la città, che ha coinvolto numerose associazioni attive sul territorio torinese per promuovere la musica e le arti nei luoghi più vari. Dal 18 al 21 maggio tanti appuntamenti: seminari di musica nei Laboratori di Barriera, jazz sperimentale con Peter Brötzmann a San Pietro in Vincoli, jazz, disabilità e immigrazione con Mauro Ottolini alla Biblioteca Civica Don Lorenzo Milani, la Blue Notte nel quartiere Vanchiglia,  reading musicali per bambini al Parco della Tesoriera, grandi nomi del jazz come Scott Hamilton nei locali storici del jazz torinese, jazz e libri nella metropolitana con Rita Marcotulli, il jazz torinese con gli Eazycon al Mufant Museolab, l'Ulisse di Joyce interpretato da musicisti e attori ripresi dal vivo dagli spettatori attraverso un’app dedicata, un tram con a bordo un pianoforte sui binari del quartiere San Paolo. Molti altri appuntamenti da scoprire in giro per la città... Programma completo

  • jazz al conservatorio e nel grattacielo

    Sabato 20 e domenica 21 maggio due appuntamenti a ingresso gratuito per due palchi prestigiosi di Torino. L'auditorium del Conservatorio Giuseppe Verdi ospita una produzione originale dedicata al romanzo Ultima fermata a Brooklyn di Hubert Selby jr. Docenti e allievi restituiscono il suono e l'immaginario del libro portandoci nella New York anni '50. Domenica 21 maggio ore 15.30 sul Grattacielo Intesa Sanpaolo un altro incontro tra jazz, letteratura e teatro ad opera dell'autore Vitaliano Trevisan, insieme alle musiche dei Malkuth e alle illustrazioni del fumettista Squaz

  • Dal 26 aprile apre la biglietteria

    Da mercoledì 26 aprile si possono acquistare i biglietti per i concerti di Narrazioni Jazz presso la biglietteria di via San Francesco da Paola 6 Torino (lunedì – sabato 10.30 – 18.30 chiusa lunedì 1° maggio, aperta domenica 21 maggio), Infopiemonte via Garibaldi 2 (tutti i giorni 10.00 – 17.00 pagamento esclusivamente tramite POS) e online su www.vivaticket.it (il costo del servizio di acquisto è pari al 12% del prezzo del biglietto con un minimo di 1 euro).

  • Presentato il programma di Narrazioni Jazz

    E’ stato presentato il 18 aprile nel Foyer del Toro del Teatro Regio il programma di Narrazioni Jazz. A raccontare la rassegna la Sindaca Chiara Appendino, il direttore artistico Stefano Zenni, l’assessora alla cultura Francesca Leon e il direttore del Salone Internazionale del Libro Nicola Lagioia. Le foto della conferenza stampa. Il programma completo in PDF è ora scaricabile.

  • Conferenza stampa Narrazioni Jazz

    Martedì 18 aprile, ore 11.30, Foyer del Toro – Teatro Regio    

  • Narrazioni Jazz

    Narrazioni Jazz rappresenta una scommessa: quella di far incontrare le arti, mettere in vetrina le eccellenze del territorio, offrire spazi alla creatività giovane e allo stesso tempo far esibire jazzisti di levatura internazionale in concerti e produzioni esclusive. Fin dal nome si presenta come un contenitore plurale, aperto ai linguaggi, agli incroci culturali e al tessuto creativo locale: per la prima volta una call ha invitato il mondo associativo a dialogare con un festival nella costruzione di un palinsesto condiviso in grado di toccare argomenti diversi e diffondersi in tutti i quartieri. Una sorta di “progettazione collettiva” che non ha eguali in Italia. Narrazioni Jazz esordisce collaborando con un importante evento culturale: il Salone Internazionale del Libro di Torino. Il simbolo di questo lavoro comune sarà la Torino Jazz Night / Oltre i confini della notte che per l’intera serata del 20 maggio porterà musica e letteratura in giro per le strade, nelle piazze, nelle sale da concerto e nei locali. ... continua

  • Saluto del direttore artistico Stefano Zenni

    Narrazioni Jazz è un nuovo festival, che ambisce ad un alto profilo culturale ed è orientato alla mescolanza di linguaggi, alle produzioni originali, le anteprime e le esclusive, articolandosi in sezioni e iniziative diversificate (cinema, conferenze, ecc.). Il tutto modulato da una ricca sinergia con il Salone Internazionale del Libro. ... continua